Privacy disclaimer Agenda dell'Avvocato

Home Page

Termini di servizio di AgendaAvvocato.com

Data di pubblicazione: 1° dicembre 2016 (revisione 23 maggio 2018)

Grazie per avere scelto di utilizzare Agenda dell'Avvocato. I presenti termini di servizio ("Termini") riguardano l'utilizzo e l'accesso ai nostri servizi, al nostro software client e ai nostri siti web ("Servizi"). Le nostre Norme sulla privacy spiegano come raccogliamo e utilizziamo i dati dell'utente, mentre le Norme sull'uso accettabile descrivono le sue responsabilità derivanti dall'utilizzo dei nostri Servizi. Utilizzando i nostri Servizi, l'utente accetta di essere vincolato ai presenti Termini e di esaminare le Norme sulla privacy e le Norme sull'uso accettabile . Se si utilizzano i nostri Servizi per un'organizzazione, si accettano i presenti Termini per conto di tale organizzazione.

I tuoi dati e le tue autorizzazioni

Quando utilizzi il nostro servizio in Cloud per la sincronizzazione dei tuoi dispositivi, ci fornisci i dati in modo criptato e illeggibile. Tali informazioni sono di tua proprietà e risiedono sempre sul tuo dispositivo come copia aggiornata. I presenti Termini non ci concedono nessun diritto sui tuoi file ad eccezione dei diritti limitati che ci consentono di offrire i Servizi.

Abbiamo bisogno del tuo permesso per eseguire operazioni quali gestire l'hosting dei dati, farne un backup e cancellarli quando ci chiedi di farlo.

Condivisione dei contenuti

I nostri Servizi ti consentono di condividere i tuoi dati su diversi dispositivi e con altre persone, per cui fai molta attenzione a cosa condividi.

Responsabilità dell'utente

Sei ritenuto responsabile per la tua condotta, per i tuoi file e devi rispettare le nostre Norme sull'uso accettabile. I contenuti presenti nei Servizi potrebbero essere protetti da diritti di proprietà intellettuale di altri. Non copiare, caricare, scaricare o condividere contenuti se non hai il diritto di farlo.

Ci riserviamo il diritto di esaminare la tua condotta affinché sia conforme ai presenti Termini e alle nostre Norme sull'uso accettabile. Non siamo responsabili per i contenuti pubblicati e condivisi dagli utenti tramite i Servizi.

Custodisci con cura la password che utilizzi per accedere ai Servizi, assicurati che non sia nota ad altre persone e mantieni aggiornati i dati del tuo account.

Infine, i nostri Servizi non possono essere utilizzati da persone di età inferiore a 18 anni. Utilizzando i nostri Servizi, confermi di avere più di 18 anni.

Software

Alcuni dei nostri Servizi ti consentono di scaricare il software client ("Software") che può aggiornarsi automaticamente. A condizione di rispettare i presenti Termini, Agenda dell'Avvocato ti concede una licenza limitata, non esclusiva, non trasferibile e revocabile per utilizzare il Software, all'unico scopo di accedere ai Servizi. Nella misura in cui qualsiasi componente del Software può essere offerto con licenza open source, ti daremo la disponibilità di tale licenza e la fornitura della stessa può espressamente avere la precedenza su alcuni dei presenti Termini. Salvo nel caso in cui le seguenti restrizioni siano proibite dalla legge, accetti di non decodificare o decompilare i Servizi, né cercare di farlo o aiutare a un'altra persona a farlo.

I nostri Servizi

I Servizi sono protetti da copyright, marchi e altre leggi Italiane e di altri Paesi. I presenti Termini non ti concedono nessun diritto, titolo o interesse sui Servizi, sui contenuti di altri nei Servizi, su marchi e loghi di Agenda dell'Avvocato e altre caratteristiche del brand. Accogliamo con favore il feedback da parte degli utenti, ma tieni presente che potremmo utilizzare commenti o suggerimenti senza alcun obbligo nei loro confronti.

Rispettiamo la proprietà intellettuale di altri e ti chiediamo di fare lo stesso. Rispondiamo ad avvisi relativi a presunte violazioni del copyright, se conformi alla legge e se ci vengono comunicati tramite le Norme sul copyright. Ci riserviamo il diritto di eliminare o disattivare contenuti che rappresentano presunte violazioni e di eliminare gli account che violano ripetutamente il copyright.

Account a pagamento

Fatturazione. Puoi aumentare il tuo spazio di archiviazione e aggiungere funzioni a pagamento al tuo account. Apple Inc. ti invierà automaticamente una fattura dalla data in cui passi a un Account a pagamento e a ogni rinnovo periodico fino alla cancellazione. Sei ritenuto responsabile per tutte le imposte applicabili e queste ti verranno addebitate ove necessario.

Nessun rimborso. Puoi annullare il tuo account a pagamento Agenda dell'Avvocato in qualsiasi momento, ma non ti verrà inviato alcun rimborso, a meno che non sia richiesto legalmente.

Downgrade. Il tuo Account a pagamento rimarrà attivo fino al momento dell'eliminazione o cessazione secondo i presenti Termini. Se ritardi nel pagare per il tuo Account a pagamento, ci riserviamo il diritto di sospenderlo o di ripristinare lo stato sul profilo servizi gratuiti.

Purge. Se non utilizzi i servizi del tuo account per più di tre mesi consecutivi il tuo account verrà messo in stato di "purge". L'account sarà rimosso dopo un ulteriore mese. In questo periodo di tempo sarai contattato per decidere cosa fare del tuo account e potrai scegliere liberamente se rimuoverlo o mantenerlo.

Modifiche. Ci riserviamo il diritto di modificare le tariffe in vigore, ma verrai avvisato sui nuovi costi al momento del rinnovo della tua sottoscrizione.

Risoluzione

Hai facoltà di interrompere l'utilizzo dei Servizi in qualsiasi momento. Ci riserviamo inoltre il diritto di sospendere o terminare i Servizi in qualsiasi momento a nostra discrezione e senza previo avviso. Ad esempio, potremmo sospendere o terminare l'utilizzo dei Servizi se non rispetti i presenti Termini, se utilizzi i Servizi in modalità che potrebbero causarci conseguenze legali o interrompi i Servizi o l'utilizzo degli stessi da parte di altri utenti. A eccezione degli Account a pagamento, ci riserviamo il diritto di terminare ed eliminare il tuo account se non hai effettuato l'accesso ai nostri Servizi per 12 mesi consecutivi. Ovviamente, prima di farlo, ti verrà inviato un avviso tramite l'indirizzo email associato al tuo account.

Servizi "A SCATOLA CHIUSA"

Agenda dell'Avvocato si impegna a fornire Servizi fantastici, ma alcune cose non possono essere garantite. NEI LIMITI PREVISTI DALLA LEGGE, AGENDA DELL'AVVOCATO E I SUOI AFFILIATI, FORNITORI E DISTRIBUTORI NON RICONOSCONO ALCUNA GARANZIA, ESPLICITA O IMPLICITA, SUI SERVIZI. I SERVIZI VENGONO FORNITI "A SCATOLA CHIUSA". NON RICONOSCIAMO NEPPURE ALCUNA GARANZIA DI COMMERCIABILITÀ, DI IDONEITÀ AD UNO SCOPO PARTICOLARE E DI NON VIOLAZIONE. Alcuni Paesi non consentono i tipi di limitazioni indicati in questa sezione, i quali, pertanto, potrebbero non essere applicabili.

Limitazione di responsabilità

NEI LIMITI PREVISTI DALLA LEGGE, AD ECCEZIONE DI QUALSIASI RESPONSABILITÀ PER FRODE, FALSA RAPPRESENTAZIONE O EVIDENTE NEGLIGENZA DI AGENDA DELL'AVVOCATO O DEI SUOI AFFILIATI, IN NESSUN CASO AGENDA DELL'AVVOCATO, I SUOI AFFILIATI, FORNITORI O DISTRIBUTORI SARANNO RITENUTI RESPONSABILI PER:

(A) DANNI INDIRETTI, SPECIALI, ACCIDENTALI, PUNITIVI, ESEMPLARI O CONSEQUENZIALI O

(B) PERDITA D'USO, DI DATI, DI AFFARI O DI PROFITTI, A PRESCINDERE DALLA TEORIA LEGALE.

QUESTO AVVERRÀ INDIPENDENTEMENTE DAL FATTO CHE AGENDA DELL'AVVOCATO O QUALSIASI DEI SUOI AFFILIATI SIA STATO AVVERTITO O MENO DELLA POSSIBILITÀ DI TALI DANNI E ANCHE QUALORA UNO QUALSIASI DEI RIMEDI NON CONSEGUA IL SUO INTENTO PRINCIPALE.

INOLTRE, AGENDA DELL'AVVOCATO, I SUOI AFFILIATI, FORNITORI E DISTRIBUTORI SARANNO RESPONSABILI COMPLESSIVAMENTE PER TUTTI I RECLAMI RELATIVI AI SERVIZI AL MASSIMO PER L'IMPORTO MAGGIORE TRA € 2 E GLI IMPORTI PAGATI DALL'UTENTE A AGENDA DELL'AVVOCATO PER GLI ULTIMI 12 MESI DEI SERVIZI IN QUESTIONE.

Alcuni Paesi non consentono i tipi di limitazioni indicati in questa sezione, i quali, pertanto, potrebbero non essere applicabili.

Risoluzione di controversie

Per prima cosa proviamo a risolvere le cose. È nostra intenzione affrontare i problemi senza che sia necessario ricorrere alle vie legali. Prima di presentare un reclamo nei confronti di Agenda dell'Avvocato, l'utente accetta di provare a risolvere la controversia in maniera informale scrivendo all'indirizzo supporto@agendaavvocato.com. Proveremo a risolvere la disputa in maniera informale contattandoti via email. Qualora la controversia non venisse risolta entro 15 giorni dalla presentazione, l'utente o Agenda dell'Avvocato può intentare una causa.

Foro giudiziario per le controversie. L'utente e Agenda dell'Avvocato accettano che qualsiasi procedimento giudiziario per risolvere i reclami relativi ai presenti Termini o ai Servizi sia sottoposto al tribunale federale o statale competente della città di Roma, Italia, ferma restando la vigenza della normativa inderogabile riportata di seguito. Sia l'utente sia Agenda dell'Avvocato accettano tale sede e la giurisdizione particolare di tali tribunali.

Nessuna azione collettiva.

L'utente può risolvere le controversie con Agenda dell'Avvocato solo in modo individuale e non può presentare un reclamo come attore o membro di una classe di persone in un'azione collettiva, riunita o rappresentativa. Non sono consentiti arbitrati collettivi, azioni collettive, cause d'interesse generale portate avanti da un singolo avvocato e riunione con altri arbitrati.

Legislazione applicabile

I presenti Termini sono regolati dalle leggi Italiane ad eccezione dei conflitti di legge, se non diversamente richiesto da disposizioni di legge obbligatorie di altre giurisdizioni.

Contratto indivisibile

I presenti Termini costituiscono il contratto indivisibile tra l'utente e Agenda dell'Avvocato in relazione all'oggetto dei presenti Termini e sostituiscono qualsiasi altro contratto, termini e condizioni precedenti o contemporanee applicabili all'oggetto dei presenti Termini. I presenti Termini non creano diritti per beneficiari di terze parti.

Rinuncia, clausole salvatorie e cessione

La mancata applicazione da parte di Agenda dell'Avvocato di una disposizione non rappresenta una rinuncia ad applicarla in seguito. Se una disposizione risulta inapplicabile, le restanti disposizioni del Contratto continueranno ad avere pieno effetto e si introdurrà un nuovo termine applicabile che rifletta il più fedelmente possibile i nostri intenti. Puoi non assegnare nessuno dei propri diritti stabiliti dai presenti Termini e si vieta ogni tentativo in tale senso. Agenda dell'Avvocato può assegnare i propri diritti ai suoi affiliati o consociati o a qualunque successore per l'interesse dell'attività associata ai Servizi.

Modifiche

Ci riserviamo il diritto di modificare periodicamente i presenti Termini. La versione più recente verrà sempre pubblicata sul nostro sito web. Nel caso in cui una revisione possa ridurre in modo sostanziale i tuoi diritti, ti invieremo un avviso pertinente (tramite, ad esempio, un messaggio all'indirizzo email associato al tuo account, oppure pubblicandone uno sul nostro blog o su questa pagina). Continuando ad accedere o utilizzare i Servizi dopo che le revisioni diventano effettive, accetti di essere vincolato ai Termini modificati.

Norme sulla privacy di Agenda dell'Avvocato

Data di pubblicazione: 1° dicembre 2016 (revisione 23 maggio 2018)

Grazie per aver scelto di utilizzare Agenda dell'Avvocato. Qui descriviamo come raccogliamo, utilizziamo e gestiamo i tuoi dati quando utilizzi i nostri siti web, il nostro software e i nostri servizi ("Servizi").

Il presente documento di informativa, "Informativa Privacy", resa ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003, recante Codice in materia di protezione dei dati personali (in seguito anche "Codice"), descrive le modalità del trattamento dei dati raccolti o esposti attraverso l’applicazione Agenda dell'Avvocato (in seguito, anche "app").

Ai sensi e per gli effetti dell’art. 28 del Codice, il Titolare del trattamento dei dati personali è Infordata Analitycs Srl, con sede via Valle lupara, 10 – 00148 - Roma - Tel: 06 45213357 - e-mail: supporto@agendaavvocato.com

Installando questa applicazione e creando il proprio account personale, l’Utente acconsente alla raccolta ed al trattamento dei dati per le finalità e con le modalità specificate nella presente informativa. Nel caso l’Utente non volesse fornire tale consenso, non potrà accedere ai servizi offerti da Agenda dell'Avvocato.

Che cosa e perché

Ci riserviamo di raccogliere e conservare i seguenti dati per fornire, migliorare e proteggere i nostri Servizi:

Account. Raccogliamo e associamo al tuo account dati quali il tuo nome e cognome, il tuo indirizzo email. Alcuni dei nostri servizi ti consentono di accedere ai tuoi account e ai tuoi dati.

Servizi. Quando utilizzi i nostri Servizi, Agenda dell'Avvocato archivia, elabora, cripta e trasmette le informazioni in essa contenute (come pratiche, udienze, riunioni, scadenze) e i dati a essi relativi (ad contatti associati alla pratica, appunti, immagini, moviemnti di cassa). Tali informazioni sono criptate prima della trasmissione ai Servizi, pertanto le informazioni contenute nell'Agenda non saranno leggibili una volta arrivate sui nostri server.

Utilizzo. Per il corretto funzionamento del software raccogliamo dati provenienti da e riguardanti i dispositivi che utilizzi per accedere ai Servizi. Sono inclusi dati quali il dispositivo utilizzato e gli identificatori associati ai tuoi dispositivi. I tuoi dispositivi (a seconda delle loro impostazioni) potrebbero trasmettere ai Servizi anche dati sulla posizione.

Cookie e altre tecnologie. Utilizziamo tecnologie quali cookie e tag pixel per fornire, migliorare, proteggere e promuovere i nostri Servizi. Ad esempio, i cookie ci aiutano per operazioni quali ricordare il tuo nome utente per la visita successiva, capire il modo in cui interagisci con i nostri Servizi e migliorarli sulla base di tali dati. Puoi impostare il tuo browser in modo che non accetti i cookie, ma ciò potrebbe limitare la possibilità di utilizzare i nostri Servizi. Se i nostri sistemi ricevono un segnale DNT:1 dal tuo browser, risponderemo a tale segnale come descritto nel presente documento.

Newsletter. L’iscrizione alla mailing list può avvenire in qualsiasi momento in fase di creazione dell’account, spuntando la casella relativa alla news e quella al consenso del trattamento dei dati personali. Tale consenso potrà essere revocato in qualsiasi momento. Per la disiscrizione alla mailing list basta infatti cliccare sul link “DISISCRIVIMI” presente in tutte le nostre comunicazioni, oppure inviare una comunicazione in forma testuale al nostro supporto.

Con chi

Ci riserviamo il diritto di condividere i dati come descritto sopra, ma questi non saranno venduti a inserzionisti o ad altre terze parti.

Terzi che lavorano per Agenda dell'Avvocato. Agenda dell'Avvocato si avvale di determinate terze parti di fiducia (ad esempio fornitori di assistenza clienti e servizi IT) per fornire, migliorare, proteggere e promuovere i propri Servizi. Queste terze parti avranno accesso ai tuoi dati esclusivamente per svolgere attività per conto nostro e conformemente alle presenti Norme sulla privacy. Noi continueremo a essere responsabili della loro gestione delle informazioni in base alle nostre istruzioni.

Altri utenti. I nostri Servizi mostrano dati quali il tuo nome e il tuo indirizzo email ad altri utenti in posizioni quali il tuo profilo utente e le notifiche di condivisione. Alcune funzioni ti permettono di rendere altri dati disponibili ad altri utenti.

Leggi e forze dell'ordine. Ci riserviamo il diritto di divulgare i tuoi dati a terze parti nel caso in cui stabilissimo che tale divulgazione è ragionevolmente necessaria per (a) rispettare la legge; (b) salvaguardare qualsiasi persone da decesso o gravi lesioni fisiche; (c) prevenire frodi o abusi a danno di Agenda dell'Avvocato o dei suoi utenti; o (d) proteggere i diritti di proprietà di Agenda dell'Avvocato.

La gestione dei tuoi dati ha per noi un'importanza fondamentale ed è una responsabilità di cui ci facciamo carico. Riteniamo che i dati dei nostri utenti debbano ricevere le stesse tutele legali a prescindere dal fatto che siano archiviati nei nostri Servizi o nei dischi rigidi dei loro computer di casa. Ci atterremo ai seguenti Principi relativi alle richieste ufficiali quando riceviamo, esaminiamo e rispondiamo alle richieste ufficiali della pubblica amministrazione (comprese le richieste relative alla sicurezza nazionale) relative ai dati dei nostri utenti:

Consulta i nostri Principi relativi alle richieste ufficiali per informazioni più dettagliate.

Come

Sicurezza. Agenda dell'Avvocato dispone di un team che si occupa di tenere i tuoi dati al sicuro e verificare eventuali vulnerabilità. Inoltre, continuiamo a implementare funzioni per la sicurezza dei tuoi dati, come l'autenticazione tramite password, la protezione SSL, reti di dati protette, la crittografia delle informazioni durante l'archiviazione e gli avvisi quando nuovi dispositivi sono collegati al tuo account.

Conservazione. Conserveremo i dati che archivi sui nostri Servizi finché ciò sarà necessario per fornirteli. Se elimini il tuo account, elimineremo anche questi dati. Tuttavia, tieni presente: (1) che potrebbero verificarsi ritardi nell'eliminazione di tali dati dai nostri server e dallo spazio di archiviazione di backup e (2) che possiamo conservare questi dati se necessario per rispettare i nostri obblighi legali, risolvere controversie o applicare contratti. Puoi accedere ai tuoi dati personali effettuando l'accesso al tuo account Agenda dell'Avvocato.

Cancellazione. Per motivi relativi alla situazione particolare dell’Interessato, lo stesso può opporsi in ogni momento al trattamento dei propri dati personali inviandoci una richiesta tramite l’indirizzo email supporto@agendaavvocato.com. L’Interessato ha diritto alla cancellazione dei propri dati personali se non esiste un motivo legittimo prevalente del Titolare rispetto a quello che ha dato origine alla richiesta.

Dove

In Europa. Per fornirti i Servizi, ci riserviamo il diritto di archiviare, elaborare e trasmettere dati in sedi ubicate in Europa, anche al di fuori dell'Italia. I dati sono comunque archiviati anche in locale sui dispositivi che utilizzi per accedervi quando non connesso a internet e ai Servizi.

Modifiche

In caso di riorganizzazione, fusione, acquisizione o vendita dei nostri beni, i tuoi dati potrebbero essere trasferiti nel quadro di tale accordo. Gli utenti verranno avvisati (ad esempio, tramite un messaggio all'indirizzo email associato con il tuo account) di eventuali accordi e verranno informati sulle scelte a loro disposizione.

Ci riserviamo il diritto di aggiornare periodicamente le presenti Norme sulla privacy. La versione più recente verrà pubblicata sul nostro sito web. Nel caso in cui una revisione possa ridurre in modo sostanziale i diritti dell'utente, invieremo un avviso pertinente.

Informazioni di contatto

Hai domande o dubbi su Agenda dell'Avvocato, sui nostri Servizi e sulla privacy? Contattaci all'indirizzo supporto@agendaavvocato.com.

Norme sull'uso accettabile di Agenda dell'Avvocato

Data di pubblicazione: 1° dicembre 2016

Agenda dell'Avvocato viene utilizzato da migliaia di persone e siamo orgogliosi della fiducia che è stata riposta in noi. In cambio, chiediamo agli utenti di utilizzare i nostri servizi in modo responsabile.

L'utente accetta di non utilizzare i servizi di Agenda dell'Avvocato (i "Servizi") in modo inappropriato e di non aiutare nessun'altra persona a farlo. Ad esempio, non deve nemmeno tentare di svolgere una delle seguenti azioni in connessione con i Servizi:

Principi relativi alle richieste ufficiali di dati di Agenda dell'Avvocato

Sappiamo che quando ci affidi la tua vita lavorativa digitale, ti aspetti che conserviamo i tuoi file al sicuro. La gestione dei tuoi dati è una responsabilità che accettiamo. Come altri servizi online, Agenda dell'Avvocato a volte riceve richieste da parte della pubblica autorità e dalle agenzie delle forze dell'ordine volte a ottenere informazioni sui suoi utenti. Le richieste ufficiali di dati di norma comprendono, ad esempio, mandati di perquisizione, citazioni in giudizio e ordinanze di tribunali. Questi principi descrivono il nostro approccio nei confronti delle richieste che riceviamo, come e quando ci opponiamo a richieste inappropriate e in che modo ci impegneremo per migliorare la normativa e rendere le richieste meno invasive della privacy degli utenti.

Trasparenza: Ai servizi online dovrebbe essere consentito di pubblicare il numero e le tipologie di richieste ufficiali ricevute e di notificare i singoli utenti quando vengono richieste informazioni relative a essi. Questo tipo di trasparenza responsabilizza le persone, aiutandole a comprendere meglio le istanze e i casi di richieste eccessive da parte della pubblica autorità. Continueremo a pubblicare informazioni dettagliate su queste richieste e a rivendicare il diritto di fornire ulteriori informazioni di tale importanza.

Trasparenza relativamente al numero di richieste che riceviamo

Crediamo sia corretto segnalare il numero esatto delle richieste ufficiali di dati ricevute, le normative che giustificano tali richieste e il numero degli account interessati. Questo è il motivo per il quale pubblichiamo tali informazioni (nella misura consentita dalla legge). Tale Rapporto sulla trasparenza elenca il numero di ordinanze di tribunali, mandati di perquisizione, citazioni in giudizio e richieste ufficiali di rimozione che abbiamo ricevuto e le nostre risposte in merito. Inoltre, forniamo quanti più dettagli possibili, nei limiti consentiti dalla legge, sulle richieste relative alla sicurezza nazionale degli Stati Uniti. Purtroppo, al momento il nostro rapporto non può includere il numero esatto di richieste che riceviamo. Abbiamo chiesto ai tribunali e alla pubblica autorità di consentire a servizi quali Agenda dell'Avvocato di divulgare il numero esatto di richieste che interessano la sicurezza nazionale che riceviamo e il numero di account interessati. Su questo fronte il nostro impegno è forte e continuerà a esserlo in futuro.

Informare gli utenti quando vengono richiesti i loro dati

Crediamo nell'importanza di avvisare i nostri utenti quando vi è una richiesta ufficiale e l'organismo ufficiale richiedente ha presentato una domanda in tribunale in tal senso. Tuttavia, le richieste ufficiali includono frequentemente decisioni dei tribunali che ne impediscono la divulgazione, il che ci impedisce di darne comunicazione all'utente interessato. Quando riceviamo un provvedimento di non divulgazione, avvisiamo l'utente quando la validità di tale provvedimento scade. Crediamo che a servizi come Agenda dell'Avvocato debba sempre essere concesso avvisare gli utenti interessati e continueremo a difendere questo importante principio.

Opposizione alle richieste eccessive: Le richieste ufficiali di dati dovrebbero avere limiti in relazioni ai dati che cercano di ottenere ed essere strettamente mirate a persone specifiche e a indagini giustificate. Ci opporremo a richieste a tappeto o con scopi eccessivi.

In passato, la pubblica autorità ha cercato di accedere ai tabulati telefonici delle compagnie di telecomunicazioni relativi a grandi gruppi di persone senza disporre di indizi che tali persone fossero coinvolte in attività illecite. Riteniamo che tale modo di operare non sia legalmente ammissibile e ci opporremo a richieste che mirano a ottenere dati relativi a grandi gruppi di persone o che non sono correlati a un'indagine specifica. Inoltre, ci opporremo a richieste derivanti da indagini governative inappropriate, illegittime o condotte in mala fede (ad esempio, tentativi da parte delle autorità di reprimere o censurare il dibattito politico).

Fornitura di servizi affidabili: La pubblica autorità non deve mai installare backdoor nei servizi online o violare l'infrastruttura per ottenere i dati degli utenti. Continueremo a lavorare per proteggere i nostri sistemi e per cambiare le leggi affinché sia chiaro che questo tipo di attività sia da considerarsi illegale.

Siamo a conoscenza di segnalazioni che la pubblica autorità ha violato il traffico dei centri dati di determinati provider di servizi. Riteniamo che ciò non sia corretto. La pubblica autorità deve richiedere i dati degli utenti solo contattando direttamente i servizi online e seguendo un iter legale. Ciò consente a servizi quali Agenda dell'Avvocato di esaminare le richieste di dati e di opporvisi se ciò viene ritenuto opportuno.

Protezione di tutti gli utenti: Le leggi conferiscono alle persone diversi tipi di protezione in base alla cittadinanza o al luogo di residenza e non riflettono la natura globale dei servizi online.

Il nostro impegno è orientato a fornire lo stesso livello di protezione a tutti i nostri utenti. Ciò significa seguire questi principi per esaminare tutte le richieste che riceviamo, a prescindere dall'origine della richiesta o dell'utente. Inoltre, ci impegniamo per estendere le protezioni fondamentali in materia di privacy a tutti gli utenti: le richieste di dati da parte della pubblica autorità non devono essere effettuate a tappeto, devono essere relative a persone e indagini specifiche e un organo giudiziario deve valutare e approvare le richieste di contenuti prima che siano emesse.

Tali principi ci guideranno nel proteggere le tutele fondamentali per la privacy per tutti gli utenti e nel garantire che le autorità siano responsabili nei confronti dei cittadini.

Home Page